Cerca nella bibbia

Per citazione
(es. Mt 28,1-20):





Per parola:


Siti Amici

Ultimi Post
Post in evidenza
Featured video
Intervista a H.Küng 1 Parte
Intervista a H.Küng 2 Parte
Intervista Mons. Bettazzi
Leggiamo, una pagina al giorno, il libro “ PREGARE LA PAROLA” di Enzo Bianchi. Per accedervi click sulla voce del menu “ PREGARE LA PAROLA” o sull’icona che scorre di seguito .

Vangelo Domeniche e Festività

Nostro Signore Gesù Cristo Re dell’universo – Io spero che un amore di Dio crei sorprese per l’ultimo giorno anche per i cattivi

Nella PRIMA LETTURA   l’affermazione che Il Signore Dio non pasce più il suo gregge per interposta persona ma direttamente e la sua prima azione è quella di cercare le sue pecore, disperse dai cattivi pastori, come è detto nella prima parte del Capt 34.  Il Signore le trova … lasciandosi trovare da loro. Inoltre, non si accontenta di radunare il suo popolo disperso, ma va, soprattutto a recuperare le pecore perdute.  Dal momento che, anziché pascere il gregge, hanno pasciuto se stessi (cfr. v. 8), il Pastore li distrugge, come accade al servo malvagio. Per questo Egli dichiara: le pascerò con giustizia.     Egli compie il suo giusto giudizio sul suo gregge, togliendo di mezzo ad esso ogni forma d’iniquità e di oppressione. Continua a leggere

XXXIII Domenica del T.O. – Il talento nel suo bene ultimo è il Figlio suo comunicato nella misura di fede che ci è data di Lui.

Nella PRIMA LETTURA   l’elogio della donna. In lei contempliamo il mistero della Sposa di Cristo, come vertice di tutta la creazione.

In questa donna è raffigurata la Chiesa, la cui bellezza e grazia si riflettono in ogni donna che teme Dio, opera con le sue mani, custodisce la sua casa e fa fruttificare la sua attività.

Mentre grazia e bellezza, legati agli elementi di questo mondo con cui le altre figlie tengono schiavi gli uomini (cfr. Gal 4,3), sono falsità e vanità; la bellezza della Sposa di Cristo è riflesso della bellezza dello Sposo, il più bello tra i figli degli uomini che comunica grazia e gloria a coloro che ama e lo amano, trasfigurando il corpo della loro miseria per renderlo conforme alla sua gloria ( Fil. 3,21).

Continua a leggere

XXXII DOMENICA del T.O. – L’ora di Dio non sempre coincide con l’ora nostra

Nella PRIMA LETTURA   , l’elogio della sapienza. Le due sue caratteristiche (splendida e che non sfiorisce) la rendono ben visibile a coloro che la amano e la cercano.

La vita del saggio inizia e termina con la sapienza; in tal modo le sue azioni sono del tutto governate da lei; non vi è situazione o difficoltà in cui la sapienza non si faccia presente e non diventi la guida di coloro che la amano e la cercano.[…] 

La domanda di fondo è come affrontare la vita. La risposta è nella sapienza che Dio elargisce ai suoi. Continua a leggere

SOLENNITA DI TUTTI I SANTI –  I santi sono i più umani tra gli uomini. Sono i  pacifici, gli uomini inermi, coloro che hanno ripugnanza a far forza sull’uomo,  coloro che sono gli sconfitti di oggi.

Nella PRIMA LETTURA   , viene descritta la “grande festa del cielo” dei “segnati” come festa di una moltitudine immensa che nessuno può contare e che appartiene ad ogni nazione e razza. (L’elemento aritmetico che troviamo – 144.000 – è il quadrato del numero 12 – le tribù d’Israele – moltiplicato per 1000 ) . La matematica assurge a simbologia numerica per esprimere l’ampiezza universale del popolo di Dio chiamato alla santità lungo la storia della salvezza . Il colore bianco delle vesti è il colore di Dio, della Risurrezione, del battesimo. I rami di palma simboleggiano il trionfo finale sulla morte. La grande tribolazione è il sangue dell’Agnello e il candore delle vesti è il frutto della partecipazione alla passione di Gesù.

Continua a leggere

I concili nei secoli
Clck sull’icona per aprire il documento



I° CONCILIO DI NICEA



I° CONCILIO DI COSTANTINOPOLI



I° CONCILIO DI EFESO



I° CONCILIO DI CALCEDONIA



II° CONCILIO DI COSTANTINOPOLI



III° CONCILIO DI COSTANTINOPOLI



II° CONCILIO DI NICEA



IV° CONCILIO DI COSTANTINOPOLI



LETTERA A DIOGNETO


I° CONCILIO LATERANENSE



II° CONCILIO LATERANENSE



II° CONCILIO LATERANENSE



IV° CONCILIO LATERANENSE



I° CONCILIO DI LIONE



II° CONCILIO DI LIONE



CONCILIO DI VIENNA



CONCILIO DI COSTANZA



CONCILIO DI BASILEA



V CONCILIO LATERANENSE


CONCILIO DI TRENTO



CONCILIO VATICANO I°

Incontri sulla Dei Verbum
Incontri sulla “ DEI VERBUM” Comunità Itria dal 26 Novembre 2018. Per accedervi click sull’icona che scorre di seguito .
Introduzione alla lectio divina
Cliccando sulla copertina del libro o sulla voce del menu “ pregare la parola” leggiamo ogni giorno una pagina del libro di Enzo Bianchi per entrare nello spirito della Lectio Divina.
New

POST DA SEGNALARE ( click per aprire collegamento)

Di sinodalità si può morire

Documento
preparatorio
del Sinodo
dell’Ammazonia

Transito di Madre
Agnese Magistretti

I Migranti sono
Persone..
non questioni
migratorie

Riflessioni sui
Migranti:
ricordando
La storia
di Ruth

P. Sorge
La politica
di chiusura
Mostrerà
la propria
disumanità

Lettera al
Presidente
della Repubblca
delle clarisse
carmelitane

Il nuovo patto
delle Catacombe
Chiesa povera
per i poveri

Cardinale Zuppi
a "Che tempo che fa"